Il FRANCOTIRATORE

spari sull'indifferenza

Estinzione in corso.

Due giorni fa gli scontri nel cantiere della Maddalena a Chiomonte hanno messo in evidenza i meccanismi difensivi del fossile politico italiano. Le reazioni delle varie parti non si sono fatte attendere, mosse da un unanime solidarietá verso il capo della digos di Torino Giuseppe Petronzi, ferito dal lancio di una bomba carta. Ma mentre Bersani, forse memore di appartenere comunque ad uno schieramento che in teoria (ma solo in teoria) si colloca in un improbabile centro-sinistra, invita le parti politiche a considerare il prboblema non solo inviando forze dell’ordine, alla quale comunque va la sua solidarietá, ma sensibilizzando e denunciando la questione (cazzo vorrá dire poi?… mi sembra che in val di Susa il problema, i militanti, lo stiano denunciando da tempo!), il resto degli illustri statisti del nostro tempo si esibisce in un rigurgito di banalitá in difesa di uno scempio promesso a troppi amici.
Fassino parla di movimento NO-TAV sequestrato da gruppi insurrezionali e antagonisti “che nulla hanno a che fare con la poplazione della zona.”, tralasciando che, forse, la responsabilitá (o il merito) é di chi, quella poplazione, non l’ha mai voluta ascoltare, il suo partito compreso.
La Cancellieri, fedele al suo ruolo istituzionale tuona indignata che quello che é successo non é una manifestazione di dissenso, lei di questee cose se ne intende, ma pura violenza, e che l’opera DEMOCRATICAMENTE decisa si fará. Ci sarebbe da chiederlo agli abitanti della zona se sono stati democraticamente interpellati e se, ma sempre democraticamente, voterebbero a favore di un eventuale defecazione collettiva dentro casa della ministra.
Cicchitto parla addirittura di squadrismo di sinistra…. orami siamo all’antitesi, al paradosso… meglio evitare commenti.
E in ultimo mi sono tenuto il commento di Pierferdinando Casini, il prete buono, che addirittura da twitter (segno che c’é stato un grosso progresso tecnologico nelle strategie comunicative dell’UDC) da la colpa ai cattivi maestri, buttando la una strampalata metafora che, ne sono convinto, é un tentativo squallido di celare la mancanza di parole (e interesse??) in merito ad una questione che riflette in maniera inequivacabile un grande malcontento.
Il dinosauro della italica politica ha mosso un ulteriore passo verso il baratro. Speriamo non si fermi sul piú bello.

Annunci

Archiviato in:Italietta, , , , , , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: