Il FRANCOTIRATORE

spari sull'indifferenza

Complici abituè.

Ogni Stato che aderisce alle Nazioni Unite ne riconosce implicitamente il valore e le competenze. Questo mi sembra se non altro un punto di partenza dalla quale non si può prescindere. E’ ormai vecchia la storia della condanna dell’embargo statunitense verso Cuba, alla quale “Gli esportaori di democrazie” più fasulli al mondo hanno risposto e continuano a rispondere “picche”; ma qui l’atteggiamento sembra aver preso piede anche in Italia: la recente visita del Presidente del Consiglio Italiano in Israele ha un puro significato simbolico e diplomatico, la classica visita di rappresentanza insomma, se non fosse per il fatto che il tutto sancisce un ben più concreto legame politico-economico con un paese che dal 1951 ha collezionato innumerevoli condanne e risoluzioni (non ultima quella di aver costruito il bellissimo muro di recinzione intorno ai territori occupati rispettando solo per il 15% i confini stabiliti fra Cisgiordania e Stato Ebraico nel 1949).
L’Italia vende ufficialmente armamenti, attua investimenti economici e collaborazioni sceintifiche con lo Stato di Israele, l’italia si sta rendendo complice di uno stato guerrafondaio che ignora le risoluzioni di un ente internazionale di cui facciamo parte, lo fa da anni anche con gli Stati Uniti, che cercano ancora di far passare per plausibile una minaccia di invasione da parte di Castro.
Ormai le risoluzioni ONU non sembrano avere più alcun significato.

La gigantesca macchina dei (pre)potenti aggira le regole, le ignora, quando va male le modifica in corsa con leggi ad personam che calzano meglio di un abito su misura. A livello comunale, regionale, nazionale ed internazionale la classe dominante ha adottato questo “modus operandi”,  i media asserviti tacciono, e noi, impassibili, continuiamo a macchiarci di un indegna complicità.

Fonti: sito ONU

Annunci

Archiviato in:Dal Sud del Mondo, Italietta, , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: